Come Scrivere un Curriculum

Tutti noi conosciamo il curriculum, che consente a tutti noi di presentare il nostro passato lavorativo, quindi le esperienza accumulate e di cercare lavoro qualora si dovesse presentare un offerta.

C’è chi lo compila senza una forma prestabilita, c’è chi utilizza il Curriculum Europeo, che generalmente è quello più utilizzato o richiesto dalla aziende, nonché il più completo. In quest’articolo vi insegnerò a compilare correttamente il vostro Curriculum Vitae per fare in modo che possa essere perfetto e utilizzabile nel cercare lavoro.

Come prima cosa, è necessario scaricare una copia del Cv europeo da internet. Potete fare una piccola ricerca voi stessi: il CV verrà scaricato in formato .doc, quindi vi servirà il programma Open office o Office per aprirlo e compilarlo. Aprite a questo punto il file che avete appena scaricato e compilatelo così.

In alto a destra, è presente uno spazio bianco nella quale è possibile inserire la fotografia, che dev’essere in formato fototessera, quindi mezzo busto con sfondo bianco. La foto potete farle o da un fotografo, o tramite le macchine che generalmente si trovano lungo le strade, a pochi euro, oppure farle da voi, a casa, con l’aiuto di qualche conoscente o parente, per poi ritoccarla al pc ritagliandola, mettendola a fuoco, ecc. Una volta preparata la foto e salvata in formato .jpg, vi basterà trasportarla nello spazio bianco e riadattarla allo spazio, a meno che non abbiate già inserito una misura specifica all’immagine quando siete andati a ritoccarla.

Proseguendo verso il basso, troverete il primo blocco nella quale vanno inserite le INFORMAZIONI PERSONALI. Come prima cosa, accanto alla dicitura NOME, inserite il vostro COGNOME, successivamente il vostro NOME, che dev’esser oltre che reale, completo, quindi se avete doppi nomi, inseriteli tutti. Subito sotto, L’INDIRIZZO DI RESIDENZA O DI DOMICILIO, quindi dovrà esser composto da: NOME VIA, NUMERO CIVICO, CODICE DI AVVIAMENTO POSTALE, CITTÀ, PROVINCIA. Un esempio: Via Mario Rossi n°23, 06034 Foligno (Pg). Ovviamente il recapito dovrà esser veritiero, altrimenti possibili comunicazioni di lavoro potrebbero andare perse. Proseguendo, il TELEFONO, inserite in questo spazio il numero di telefono FISSO, se non l’avete, modificate la dicitura TELEFONO e inserite CELLULARE, e nello spazio inserite il vostro numero di cellulare. Mi raccomando di non omettere questo dato, è così che i vostri futuri capi potrebbero comunicarvi un assunzione o l’inizio di un rapporto di lavoro. Inserite il FAX, se ne avete uno, altrimenti eliminate lo spazio riservato a questo dato. INDIRIZZO EMAIL, non obbligatorio, ma sempre ben accetto per eventuali comunicazioni virtuali, perciò non lo omettete, ma assicuratevi che sia un indirizzo email che riporta il vostro nome e cognome, risulta più professionale, non inserite indirizzi email del tipo: piccolastrega, anicestellato o principessasullestelle, se non possedete un indirizzo email con il vostro nome, createne una e tenetela per il lavoro, altrimenti omettete il dato cancellando la riga riservata ad esso. Come ultimo dato, la vostra data di nascita, in successione: giorno, mese, anno, un esempio: 12/03/1983, l’anno va scritto per intero.

Proseguendo, si trova lo spazio riservato all’ESPERIENZA LAVORATIVA.

Si trova un solo spazio per una sola esperienza, ma è possibile copiarlo e riprodurlo tante quante sono le esperienza da voler riportare, perciò, se avete avuto 4 esperienza lavorative, copierete il riquadro già presente e lo copierete al di sotto del primo per altre 3 volte, così da avere a disposizione 4 riquadri nella quale inserire le vostre esperienze.

Iniziando, troviamo la DATA, che dovrà riportare la data d’inizio del rapporto lavorativo fino alla data del licenziamento, un esempio: da 12/03/2006 a 18/03/2010. Se il rapporto è tutt’ora in corso, la data va scritta così: da 12/03/2006 ad oggi. Subito sotto, NOME E INDIRIZZO del datore di lavoro, perciò il tutto dovrà esser così scritto: Mario Rossi, Via Cesare Battisti 8, 06034 Foligno (Pg). Mi raccomando, anche qui l’indirizzo che sia corretto. Sotto ai dati del datore di lavoro, si trova TIPO DI AZIENDA O SETTORE, nella quale inserirete il tipo di settore: ristorazione, alberghiero, ecc. Se non lo sapete, informatevi bene, non inserite un dato falso o forfettario. In TIPO DI IMPIEGO, va inserito il vostro lavoro, ovvero cosa fate, un esempio: commessa, addetta alle vendite, banconista, cameriera, cassiera, ecc. Come ultimo dato, viene richiesto PRINCIPALI MANSIONI E RESPONSABILITÀ, quindi elencate ciò che fate all’interno dell’ambiente lavorativo , un esempio: addetta al ricevimento, caporeparto ortofrutta, ecc. Per tutte le vostre esperienze lavorative, vanno inseriti i dati di cui sopra.

Proseguendo, si trova il riquadro ISTRUZIONE E FORMAZIONE.

Come prima cosa va inserita la data da quando a quando avete iniziato e quindi finito la scuola superiore o l’università, va inserita la qualifica più recente, un esempio: da 18/09/2001 a 10/07/2006. Il secondo dato NOME E TIPO DI ISTITUTO DI ISTRUZIONE O FORMAZIONE. Nel caso di una scuola superiore, un esempio può essere: Istituto Statale d’Arte A. Frangipane – Istituto d’arte. In caso di una università, inserire nome e tipo di istituto. In PRINCIPALI MATERIE, elencare quali sono le materie più studiate, prendendo in esempio l’istituto d’arte, potrebbero essere: ceramica, storia dell’arte, geometrico, disegno professionale. In QUALIFICA CONSEGUITA, inserite il titolo di studio che avete appena conseguito, in caso dell’istituto d’arte potrebbe essere: DIPLOMA IN MAESTRO D’ARTE. Come ultimo dato va inserito QUALIFICA NEL LIVELLO NAZIONALE ( SE PERTINENTE ).

Il terzo blocco è destinato alle CAPACITÀ E COMPETENZE PERSONALI. Come primo dato inserite la MADRELINGUA, quindi se parlate italiano, inserite Italiano, se francese, scrivete Francese e così via, ma dev’essere la vostra lingua madre e non una lingua studiata ma che parlate molto sciolta.

Proseguendo si possono inserire le varie lingue conosciute. Se ne conoscete più di una, copiate e incollate al di sotto del primo lo stesso riquadro e compilatelo in ogni sua parte, partendo da: CAPACITÀ DI LETTURA, inserite un livello del tipo: eccellente, buono, elementare, potete utilizzare anche SCOLASTICO, qualora la vostra conoscenza della lingua dovesse essere solamente scolastico. Stessa cosa fate per i punti CAPACITÀ DI SCRITTURA e CAPACITÀ DI ESPRESSIONE ORALE.

In CAPACITÀ E COMPETENZE RELAZIONALI, inserite le vostre competenze, ciò che siete in grado di fare, se avete molta scioltezza nel parlare, per cosa siete portati, ecc. ovviamente sempre in termini di relazione con il prossimo.

COMPETENZE E CAPACITÀ ORGANIZZATIVE, anche qui, elencate le capacità che avete accumulato in tutte le vostre esperienze lavorative passate, esaltando magari dei punti in cui vi siete trovati.

CAPACITÀ E COMPETENZE TECNICHE, qui elencate se sapete utilizzare il pc ed eventualmente quali sistemi operativi e programmi, se sapete utilizzare una macchina fotografica, macchinari in particolare, ecc.

CAPACITÀ E COMPETENTE ARTISTICHE, inserite qui se siete bravi a suonare uno strumento, se conoscete la musica, la composizione, se sapete lavorare l’argilla, sapete disegnare, pitturare e quant’altro.

ALTRE CAPACITÀ E COMPETENZE, elencate qui, come sopra, tutto ciò che non trova spazio nei precedenti elementi.

PATENTE O PATENTI, vi basta mettere qui la lettera che indica la vostra patente, come può essere in caso della macchina che è la lettera B. Scrivetela maiuscola e qualora foste automuniti, scrivete fra parentesi tonda automunito dopo la lettera che rappresenta la patente. Esempio: B ( automunito ).

ULTERIORI INFORMAZIONI: se c’è qualcosa che dovete dire e che vi può esser utile, ma che non siete riusciti ad inserire prima poiché poco pertinente con gli spazi sopra elencati, inseritelo qui.

ALLEGATI, se ad esempio insieme al Cv, allegate foto, documenti o lettere di presentazione, nominateli in quello spazio, scrivendo il numero di eventuali documenti allegati. Esempio: allegati 3 fotografie, 2 documenti, 1 lettera di presentazione.
Per quanto riguarda l’ultimo documento è possibile utilizzare questo modello di lettera di presentazione candidatura spontanea.

Ricordate infondo alla pagina di inserire il vostro consenso al trattamento dei dati personali, altrimenti rischiate che il vostro CV venga rifiutato.

Non emettete alcun particolare, ricordate che il CV non deve essere più lungo di due pagine, perciò qualora dovesse risultare più lungo, omettete ciò che non è decisamente importante o comunque poco pertinente con il lavoro per la quale vi state candidando. Ricontrollatelo bene prima di inviarlo affinchè non siano presenti errori di grammatica o sintassi, o errori nelle informazioni.

Alla fine inserite la data del giorno in cui invierete il CV e firmatelo per intero.

Non dimenticate la foto, è importante, se la omettete potreste venire scartati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *