Differenze tra Investimento e Speculazione

Sono pochi a sapere qual è la differenza tra un investitore ed uno speculatore. La maggior parte della gente pensa che nel momento in cui acquistano un’azione diventano investitori. Ma, dopo qualche mese e con una perdita del 30% del loro capitale, capiscono che loro non sono degli investitori, ma solo dei cattivi speculatori.

In realtà si parla di due stili di investimento completamente diversi, diversi come il giorno e la notte. Inoltre ciascuno stile attrae personalità diverse fra loro, quindi non tutti possono diventare speculatori o investitori perfetti
Lo speculatore è qualcuno che pratica la speculazione finanziaria, che coinvolge l’acquisto, il mantenimento e la vendita, di azioni, obbligazioni, materie prime, valute, immobili, oggetti da collezione e qualsiasi altro strumento, al solo fine di trarre vantaggio dalle fluttuazioni di prezzo. Gli speculatori generalmente sono disposti a correre grandi rischi (a volte calcolati) in cerca di ricompense nell’arco di un breve periodo. La speculazione, quindi, altro non è che una corsa per ottenere il più alto rendimento nel periodo più breve possibile.

Dall’altra parte c’è l’investitore, che è colui che regolarmente acquista azioni o obbligazioni per finanziare una società in espansione. Anche l’investitore come lo speculatore può operare in immobili, valute, opere d’arte ed attività di altro tipo, ma solitamente non lo fa per ricevere una ricompensa nel breve periodo, ma piuttosto acquista e mantiene le posizioni per periodi di tempo molto lunghi.
L’investitore non si preoccupa delle fluttuazioni giornaliere del prezzo e generalmente è più interessato alle rendite passive costanti che i suoi investimenti generano.

Quindi, ora vi chiederete, ma perché è così importante sapere la differenza tra investitore e speculatore? Semplice, sapere a quale categoria si appartiene vi aiuterà a pianificare una strategia d’investimento adeguata e corrispondente alla vostra personalità.

A meno che non siate degli esperti, non mescolate i due modi di operare, scegliete quello che meglio si adatta alle vostre esigenze d’investimento ed alla vostra tolleranza al rischio.

La vostra tolleranza al rischio è definita dalla vostra situazione finanziaria, dalla vostro conoscenza ed esperienza finanziaria, e naturalmente dalla vostra età. Ma ricordate che la vostra personalità giocherà un ruolo essenziale nel gestire il rischio e soprattutto nell’affrontare situazioni difficili, è molto importante conoscere se stessi prima di investire i vostri soldi. Solo così riuscirete a essere sereni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *