Come Comprare un Trattore Usato

0 Comment

Seguendo questa guida al trattore, vi aiuteremo a trovare il trattore usato che più si adatta al vostro lavoro. Scegliere un trattore usato è un processo spesso lungo e laborioso, perchè se non si conosce il proprietario precedente o la concessionaria di trattori che ci vende il mezzo agricolo, si rischia di non fare un buon affare.

La prima cosa da verificare e la condizione del trattore usato. Vi consigliamo di portare con voi un buon meccanico che potrà verificare la bontà della carrozzeria esterna, e delle parti meccaniche interne, come l’impianto idraulico, che costituiscono l’anima del trattore.
Chiedete informazioni sui proprietari del trattore usato, in modo da ricostruire la sua vita lavorativa, e capire quali sono le parti meccaniche che più hanno subito l’usura del tempo e del lavoro.
Fatevi specificare anche l’anno di immatricolazione, le riparazioni subite nel tempo e tutti i dettagli utili ad una maggiore comprensione dell’attuale stato del trattore usato che vi interessa.

Il mercato dell’usato rappresenta un settore dinamico nel panorama delle diverse realtà presenti sul territorio nazionale. Esso può rappresentare una valida alternativa ai canali tradizionali anche per l’acquisizione di macchine agricole come ad esempio il trattore. E’ buona norma, tuttavia, che i soggetti interessati ad un tale acquisto tengano in considerazione una serie di semplici regole che consentono di non incappare in raggiri o fregature.
L’aspetto più importante è sicuramente quello del “toccare con mano”, infatti, bisogna “fare la tara” alle affermazioni del venditore – che spesso decanta attributi immaginifici – e verificare in prima persona attraverso i propri apparati sensoriali le reali condizioni in cui il mezzo si trova. La vista ed il tatto permettono di evidenziare eventuali aspetti lacunosi della carrozzeria, delle gomme o della struttura del motore. In particolare è rilevante sottolineare l’importanza dello stato di logoramento degli pneumatici, il quale, se appare troppo avanzato, può costringere lo sprovveduto acquirente di turno ad accollarsi, a breve distanza temporale, un’ulteriore spesa di non secondaria entità.

Chi è invece sicuro di impiegare la macchina esclusivamente su fondi agricoli, senza necessità di spostamenti su strada, può indirizzare la propria scelta su modelli non gommati, evitando così alla fonte un potenziale problema. Per saggiare la funzionalità del motore, invece, può essere molto utile fare affidamento sul proprio orecchio o su quello di un conoscente esperto, allo scopo di percepire possibili anomalie già dal rombo dello stesso. Un aspetto di pari importanza a quello strettamente tecnico è quello burocratico.
Per iniziare, è importante stipulare una scrittura privata per la compravendita, cosa possibile seguendo questo modello.
Gli adempimenti normativi cui fare fronte sono molteplici e la continua evoluzione delle leggi e dei regolamenti a livello locale, nazionale ed europeo non consente di dettare precetti stabili. La migliore soluzione è quella di rivolgersi al consorzio agrario geograficamente più vicino oppure ai competenti uffici della motorizzazione civile, che sono in grado di fornire indicazioni dettagliate ed aggiornate in merito ai precetti al momento in vigore. Per la compravendita di trattori vi consigliamo di rivolgervi a siti web specializzati nel settore dei trattori usati.